27-28 maggio 2017    IL MIO PASSATORE

luglio 12, 2017 in IO C'ERO, NEWS

27-28 maggio 2017    IL MIO PASSATORE

Il “ mio Passatore “ lo incontrai la prima volta , almeno 35/40 anni fa ( oggi ne ho 52 ) , quando mio zio Guido , che mi ha iniziato alle camminate domenicali , parlava di questa corsa che lo portava a correre tutta la notte , col freddo , la fame e tutto il resto , ma a quella eta’ difficilmente ci fai caso .

Poi l’ho riincontrato 2/3 anni fa’ , quando dopo un infortunio ad una mano , ho dovuto rinunciare quasi completamente alla mountain bike , per dedicarmi gradualmente alla corsa .

E cosi’ , dopo la mia prima mezza , la mia prima maratona  ( a 50 anni ) , sposti gli obiettivi e cominci a sognare , grazie anche ai tanti video sulla rete , a Re Giorgio ( Calcaterra ) ed infine , a mio  zio , di nuovo , che ha versato alcool su di una fiammella , dopo una bella chiacchierata una sera a cena da loro  , e dopo aver saputo che l’aveva terminata per 5 volte .

Da li’ la molla ha cominciato a caricarsi , fino ad arrivare a Firenze , dopo mesi di preparazione , ( compreso il Trittico di Romagna ) , di domande , di consigli , soprattutto con il mio amico Sandro  , che l’ha corsa l’anno prima .

Arrivati a Firenze con un po’ di peripezie , ci sara’ il mio fidato amico Giovanni che mi seguira’ in bici e sara’ la mia ombra e la mia luce per tutto il percorso , mia moglie e sua moglie , a loro volta , ci accompagneranno in auto da Borgo S. Lorenzo in poi .

L’atmosfera fiorentina e’ di festa , tutti sono sorridenti e positivi , dal ritiro pettorali all’entrata in griglia ed alle 15 l’attesa e’ finita…- 3 – 2 – 1 , lo sparo e si parte , tra due ali di mani che applaudono e grida di incitamento ,  ultimo saluto a mia moglie dalle transenne , e via verso il sogno , col freno tirato , battiti bassi e testa alta , altrimenti Faenza rimarra’ un miraggio .

La salita arriva subito e sono molto felice di essere li’ assieme ad altri 2700 che come me’ hanno sognato ; i paesaggi , i paesi , la gente , gli applausi e gli incoraggiamenti , di tutte le persone che mi sembra guardino un film al cinema seduti davanti a casa , e i bambini che si allungano per darti il 5 e ti augurano buona fortuna , tutto questo , messo assieme , ti toglie la fatica , ti scalda il cuore , e ti carica di motivazione nuova . E vai ….ancora …

…E arriva la mitica Colla , sembra il traguardo tanta gente e tanto tifo si trova , ma non si e’ ancora a meta’ corsa , meglio non pensarci .   Comincia la discesa e Giovanni ha freddo , io ancora sudo e vado con calma per preservare le gambe per la pianura .

Ed assieme alla discesa arriva anche la notte , magica , nera , coi suoi rumori ed i suoi profumi , ed una distesa di stelle immobili e luccicanti che ti accompagnano silenziose .

Finisce la discesa e comincia il “Passatore” , quello vero , quello che non perdona e ti sfida , quello dei rettilinei bui ed infiniti  , quello del “ dov’e’ finito il ristoro “…..e poi i cartelli col kilometraggio che scandiscono i passi ….  80-85-90 , ed eccole lontane , le luci di Faenza , vicina ma ancora lontana , resisti , continua cosi’ che ce la fai , ….94-95-96….il km piu’ lungo in assoluto , quel catello col 97 non arrivava mai , poi mollo tutto , mi cambio maglia per una sorpresa ad Anna , e cambio passo con energie trovate non si sa’ dove , e adesso non ci sono piu’ schemi , tattiche , cardio , neanche le gambe ci sono piu’ , solo cuore , passione, amore , e ancora cuore .

Entro a Faenza , le luci , il viale che porta al traguardo , le colonne della piazza , le transenne , l’arco dell’arrivo , …il sogno si e’ avverato …col cuore

Poi la festa , mia moglie , mia figlia , mio fratello , le nostre nipoti , lo studio , gli amici delle sfide sportive di una vita , e sono tutti qui per me , la vita ci riempie di gioia e di amore .        Grazie .

Una esperienza unica nel suo genere , da parte mia , per emozioni e sensazioni , ma chissa se rimarra’  l’unica , chissa ….

Grazie “Passatore” , per tutto quello , che in 12 ore e 46 minuti , mi hai donato e un grazie speciale a tutti quelli che mi hanno sostenuto , accompagnato , e accolto a Faenza , per prima mia moglie .

                                                                                                                                            TI LOVO