COMUNICATO STAMPA N. 2/2018

novembre 13, 2017 in COMUNICATI STAMPA, NEWS

OLTRE 250 VOLONTARI ALLA FESTA DEL COLLABORATORE E VOLONTARIO

I ringraziamenti del presidente Zinzani

 

Sabato 11 novembre, presso il circolo “i Fiori” di Faenza, si è svolta la consueta “festa del collaboratore e volontario”, evento promosso ed organizzato dal gruppo sportivo e dallo staff della 100 Km del Passatore.  Oltre 260 i volontari presenti alla festa, la quale ha visto la presenza del neo rieletto presidente Giordano Zinzani, del commendatore e direttore della Firenze-Faenza Pietro Pirì Crementi,  del sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, dell’assessore allo sport Claudia Zivieri, di Claudio Casadio e del presidente del circolo Pasquale de Camillo.

Il presidente Zinzani ha colto naturalmente l’occasione per ringraziare i volontari, consegnando un riconoscimento ai collaboratori più giovani presenti in sala, oltre ad un diploma di merito e una medaglia d’argento del Passatore 2017. La serata di sabato 11 novembre è stata accompagnata dal duo musicale formato da Luca Piazza e Sara. Montini Lazzaro e Sante Galassi, collaboratori responsabili della logistica, hanno presentato interessanti statistiche sul materiale impiegato, distribuito e somministrato nel corso della 45^ edizione della Firenze Faenza: ben 20 tonnellate di materiale, tra cui 140.000 bicchieri, 90 quintali di bottiglie d’ acqua, 30 kg di caffè, 12 quintali di banane e quasi altrettanti di mele, oltre a 1800 uova sode. Numeri che fanno riflettere sull’incredibile dispiego di risorse materiali e umane per permettere il regolare svolgimento dell’ultramaratona intitolata a Stefano Pelloni.

Giordano Zinzani, intervenuto nel corso della “festa del collaboratore e volontario”, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni al termine della serata: “In qualità di presidente della A.S.D. 100Km del Passatore, mi sento in dovere di ringraziare tutti i collaboratori che permettono la realizzazione della nostra manifestazione. Senza il loro aiuto, gratuito, fatto solo di volontariato, non sarebbe stato possibile organizzare le precedenti 45 edizioni andate in archivio, oltre a poter organizzare l’ultimo week end di maggio 2018. Non potendoli ringraziare tutti uno ad uno, la festa del collaboratore e volontario ci ha permesso di passare una serata tutti assieme in un clima di festa, lontano dagli impegni che i volontari si assumeranno per consentire il magnifico evento sportivo sui 100 chilometri che dividono Firenze da Faenza. E’ fonte di soddisfazione incontrare ogni anno alla festa del collaboratore volti giovani e nuovi, garanzia per il futuro della manifestazione”.            


L’Ufficio Stampa