100 km del Passatore: qualche informazione utile… di Nicola Zuccarello

aprile 6, 2018 in I Consigli dell'Esperto, NEWS

Logistica e consigli vari.

1) I pettorali si potranno ritirare dal 19 al 24 maggio 2018 dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19 (esclusa domenica), il 25 maggio (esclusivamente con la prenotazione anticipata nella propria area riservata) fino alle ore 19,00 presso la sede dell’Organizzazione, a FAENZA in Via Cavour, 7. Per chi non può ritirarli in questi giorni sarà possibile farlo sabato 26 maggio dalle ore 10.30 alle ore 14.00 di  2018 in PIAZZA SANTA MARIA NOVELLA a FIRENZE. I dettagli potete trovarli al link https://www.100kmdelpassatore.it/?page_id=97

2) La mattina del giorno della gara sarà disponibile un servizio pullman che vi porterà da Faenza a Firenze : vi consiglio di arrivare presto e di fare tutto  con calma. I dettagli potete trovarli al seguente link: https://www.100kmdelpassatore.it/?page_id=97…..

3) Alimentazione: non sono un nutrizionista ma vi posso dire come mi comporto di solito. La mattina della gara faccio una colazione abbondante, a metà mattina un piccolo spuntino,  verso le 11.30 (non più tardi) mangio un piatto di riso ma senza esagerare con la quantità.

4) Una volta arrivati a Firenze (se arrivate al sabato…) la tentazione di andare a visitare  la città sarà tanta,  ma vi consiglio fortemente  di trovare un posto all’ombra e riposare il più possibile. Sembra una cosa scontata,  ma se consideriamo il fatto che magari vi siete svegliati alle 5 della mattina per organizzarvi,  più il trasferimento, più un pizzico di ansia…ecco che allora sarà il caso di non stressare ulteriormente il fisico in vista dei 100km che vi attendono.

5) La partenza: inizia il viaggio. Non fatevi prendere dalla foga e dall’entusiasmo, seguite fin dall’inizio il ritmo che avete intenzione di seguire, non esagerate “partendo a tutta” perchè il conto da pagare più avanti potrebbe rivelarsi molto salato.

6) I top runners cercheranno il piazzamento o un rilievo cronometrico importante. Per chi sarà alla prima esperienza (o per chi non cercherà particolari prestazioni cronometriche) un solo consiglio: godetevi questi 100 km come fossero 100 viaggi da 1km, godetevi metro dopo metro    rispettando il regolamento e l’ambiente che vi circonda.

7) Durante la gara non improvvisate nulla,  soprattutto l’integrazione: in questi due mesi che mancano all’evento,  durante gli allenamenti  provate gli integratori o alimenti che il vostro nutrizionista vi ha consigliato, testate, valutate.  Il giorno della gara dovrete avere un piano di integrazione perfetto: dovrete sapere a memoria quali integratori utilizzare e soprattutto quando farlo.

8) Speriamo non accada, ma se doveste assistere a qualsiasi tipologia di broglio, vi prego di comunicare il tutto all’organizzazione.  Deve essere una gara all’insegna della sportività e deve essere una medaglia conquistata con il sudore e con  le proprie forze.

9) Attenzione: se qualcosa non dovesse andare a livello fisico, se non state bene, se non ve la sentite di proseguire,  non rischiate. Stiamo parlando di una gara di 100km  e bisogna essere consapevoli del fatto  che qualcosa potrebbe andare per il verso storto: in quel momento bisogna essere bravi a trovare un secondo di lucidità e capire se ne vale la pena oppure no. Ascoltare il  il proprio fisico,   ascoltatevi!

10) Divertitevi, emozionatevi, correte, sorridete, sudate: soffrirete (sportivamente parlando),  magari vi capiterà di chiedervi “ma chi me lo ha fatto fare??”, ma vi posso assicurare che una volta arrivati a Faenza,  sotto il tabellone dell’arrivo,  sarete ripagati di tutti i sacrifici fatti.

Nicola Zuccarello.