LE ULTIME RACCOMANDAZIONI PRIMA DELLA GARA

maggio 24, 2017 in CHI COME QUANDO E PERCHE'

Cari amici eccoci giunti nel rush finale, ormai solo tre giorni ci dividono dalla nostra gara tanto attesa, permettetemi di fare, non solo a voi, ma anche a me stesso, le ultime banalissime raccomandazioni.

Iniziamo dalla partenza, stiamo calmi non facciamoci prendere dall’euforia, la strada è tanta, occhio al caldo, che da Firenze fino a Fiesole è sempre tanto e potrebbe essere deleterio per le nostre riserve energetiche, mai saltare nessun rifornimento (in questo frangente acqua sopratutto) cerchiamo di idratarci il più possibile, da sopra Fiesole le cose migliorano, ma solo leggermente fino alla fine della prima salita di “Vetta le Croci”quota 518. Adesso dolce discesa e anche un po’ di frescura, stiamo entrando nel Mugello e Borgo San Lorenzo, dove troverete il primo “cancello” orario ne è il centro (e anche il mio paese), raccogliete le idee e le forze, si riparte, avanti, semaforo e si inizia subito a salire, un chilometro di ascesa intensa, ma poi falsopiano fino a Ronta, ma appena superata questa località, sarà salita vera fino al passo della Colla cercate di affrontarla senza grosso affanno, la gara non finisce sul passo. 
Adesso che siete in vetta discesa fino a Marradi, non fatevi trascinare, col rischio di arrivare in fondo “senza gambe” è proprio da questa località che “inizia la 100”, ora diventa tutto più difficile, abbiamo davanti a noi ancora quasi una maratona, ma se siamo stati “parsimoniosi” fino ad adesso, potrebbe diventare meno difficile di quello che crediamo, anche per noi i chilometri diventeranno lunghi, ma per coloro che hanno fatto i “baldanzosi” fino ad ora diventeranno quasi infiniti. Eccoci a Brisighella l’ultimo avamposto, se avete ancora cartucce sparatele adesso … E finalmente Faenza, per alcuni di voi sarà la prima volta per altri sarà rivivere emozioni sopite, godetevi questi momenti, impressionateli stampateveli nella memoria, ricordatevi che dovrete aspettare un lungo anno per rivivere queste emozioni.
Con questo, vi saluto sono stati mesi di chiacchere, racconti e aneddoti tra amici, ci ritroveremo qui a “cose fatte”, quando ognuno di noi avrà la sua “storia” da raccontare, spero di incontrarvi durante il “viaggio”per un saluto, un’abbraccio o un semplice sorriso … Ci vediamo sabato … AUGURI a tutti noi e “In bocca a il lupo” e permettetemi di rispondere come rispondo sempre “VIVA IL LUPO” … a presto !

Claudio Guidotti