La Cento della rinascita presentata a Faenza

La Cento della rinascita presentata a Faenza

COMUNICATO STAMPA N. 13


La Cento della rinascita presentata a Faenza
Inaugurazione delle ceramiche donate a “Pirì” dagli artisti faentini e presentazione del libro “Pirì Crementi l’Arzdôr de Pasadôr”

 

Dopo due anni di stop forzato causa pandemia Covid-19 la 100 km del Passatore torna nella versione tradizionale con partenza da Firenze e arrivo a Faenza. Un’edizione molto particolare anche in virtù dell’assenza dello storico direttore di gara nonché membro fondatore Pietro “Pirì” Crementi, recentemente scomparso nel dicembre 2021.

Lunedì 16 maggio 2022 presso la Galleria comunale d’Arte Voltone della Molinella sarà inaugurata a partire dalle 18,30 l’Esposizione delle ceramiche donate a Pietro Crementi dagli artisti faentini. Opere uniche realizzate da mani sapienti con dediche speciali, provenienti da amici sinceri e appassionati della Cento. A seguire sarà presentato il libro “Pirì Crementi l’Arzdôr de Pasadôr”. Un volume straripante di genuine testimonianze e di dediche, un’opera tutta da scoprire per conoscere la vita di un travolgente politico che s’è speso per la sua amata Romagna, di un instancabile sportivo con un’anima dedita al sociale e all’instancabile direttore della Firenze-Faenza.
Sempre lunedì 16 maggio sarà presentata la 48esima edizione della Cento, incluse le staffette delle scuole sul percorso che si snoda lungo l’appenino tosco romagnolo.
La serata sarà chiusa dalla premiazione del Concorso della Medaglia celebrativa dall’Artistico Indirizzo Design Liceo Torricelli-Ballardini di Faenza.

La mostra delle ceramiche dedicate a “Pirì” “FaienceX100 – Le ceramiche faentine premiano la 100 km del Passatore” sarà visitabile dal 17 al 22 maggio 2022 alla Galleria Comunale d’Arte Voltone della Molinella con i seguenti orari:
-da martedì a venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19
sabato dalle 10 alle 22
domenica dalle 8 alle 20
Presso la mostra sarà possibile acquistare il libro “Pirì Crementi l’Arzdôr de Pasadôr”.

Ufficio Stampa

Condividi questo post