100 km del Passatore.. di Federici Nicola

100 km del Passatore.. di Federici Nicola

Il mio Passatore 2019…lo dico subito: dal punto di vista del crono è stata una mezza delusione; ero partito con l’obiettivo reale di scendere sotto le 10 ore ma qualcosa non ha girato come previsto…Amen! Questa gara è ricca di variabili alle quali ci si deve adattare e, dato che l’altro obiettivo era divertirsi, mi sono adattato bene ed ho vissuto i miei 100km in un “faticoso divertimento” 😂 La partenza è stata semplicemente FAVOLOSA!! Quasi x sbaglio mi sono ritrovato in prima fila e a pochi minuti dal via è apparso al mio fianco il Mitico Re Giorgio Calcaterra!! Che Emozione augurare in bocca al lupo ad uno dei miei miti podistici ed essere contraccambiato!! La partenza li davanti è da brividi… nel centro di Firenze tra una folla entusiasta cerco subito l’andatura prevista e mi sembra tutto ok. Nella parte finale della salita verso Fiesole però accuso il clima caldo e qualche problemino intestinale…”paziento e rallento” è uno dei miei motti preferiti😉😊 e cerco di godere del panorama circostante; il Passatore tocca davvero posti incantevoli che ti ripagano della fatica. Raggiungere il vertice della prima salita a Vetta le Croci dopo 16km mi da una bella carica con il pensiero di affrontare la discesa verso Borgo San Lorenzo recuperando qualche secondo al km e anche qui dopo 33km le belle emozioni si ripetono tra tanta gente che incoraggia e trasmette energia. Ancora problemi a trovare un passo fluido e la testa che comincia a temere perché la strada è ancora parecchia. Nella salita successiva arriva infatti la mia crisi peggiore sia mentale che fisica e non nego che ho pure pensato al ritiro. 10 km di salita vera verso il passo della Colla…
“Giuro che non la faccio più…troppo soffrire troppo dura e poi non l’ho preparata…la salita cazzo non ho fatto salite…le avessi fatte ora sarei più leggero ma prometto che il prossimo inverno mi ammazzero’ di salite x arrivare ai piedi della Colla e andar su veloce”…ma come? Avevo appena pensato di non tornare più a Firenze e invece la mia testa già vuole essere al via l’anno prossimo!😊😊
Infatti mi viene in mente a quanto ci tenevo ad essere qui…ai sacrifici…al mignolo sacrificato nel trai di gennaio…alle 4 maratone in 42 gg…al giro del lago d’Iseo di 65km con i mitici Luigi Bertanza Mattia Di Beo Marco Zingarelli  che anche loro sono qua oggi nel loro “viaggio” fantastici…al fatto di essere ben consapevole della durezza di questi 100km e…Non si molla! Costi quel che costi! “Respiro e sorrido” e raggiungo il 48° km al passo della Colla dove posso cambiarmi e mangiare qualcosa con calma. Poi via in discesa…1 metro dopo il 50° km penso che me ne manca meno della metà già fatta tanto x ingannare la mente e mi concentro sulla discesa. Sembra facile correre in discesa ma puoi trovare problemi quando i km sono tanti..non riesco ad alimentarmi bene e devo escogitare un piano che mi faccia “galleggiare” ancora x qualche km cosi penso all’essenza della corsa….
L’essenza della 100…essere li da soli con i pensieri “tentacolari” che ti assillano…le gambe che ti supplicano il ritiro…questa è la sfida…Nic ne hai fatti 57 tra poco è come se cominciassi una maratona…ne hai fatte più di 60 di regine le conosci.. che vuoi che sia una in più…facile no?? No che non lo è perché la testa la convinci ma le gambe lo sanno di avere già asfaltato 6 ore di strada ma si continua…al prossimo ristoro…giuro che cambia tutto …mangerò di nuovo e
Respira pensa a respirare Nic…comincia anche a far buio e questo mi piace…amo correre al buio…non ho la frontale x scelta cosi come non ho assistenza perché sono convinto che questi “viaggi” li devi fare da solo in quanto proprio cosi si attivano i nostri “interruttori stimolanti”😊
Passo Marradi…65°km ….bellissimo borgo e ora il percorso sarà piuttosto piatto, dritto e suggestivo. Tanta gente anche qui e tutti positivi; insieme ai volontari sono un valore aggiunto …li ringrazio sempre fanno un lavoro incredibile!
Mi piace questa strada …mi piace anche perché dopo le 6-7 ore con il buio appaiono nei campi accanto numerose lucciole splendide, emozionanti! Un’altro motivo valido x essere qui; certo bisogna sperare di non avere auto o bici nelle vicinanze ma ogni tanto succede ed è uno spettacolo! Prossimo obiettivo i 76km di San Cassiano la stanchezza aumenta ma il passo è ora bello fluido anche se non veloce…tanti km ancora e qualche “dolorino” si sente. Potresti anche camminare Nic! Chi te lo fa fare di correre….no no qui io voglio correre…è meno faticoso!😉 e sento meglio le sensazioni positive…
La macchina “tritapensieri” è attiva! Ti escono in testa com’è naturale che sia e poi, se non mi piacciono, li immagino scivolare fin sotto le suole dove i miei passi li stritolano in mille pezzetti e spariscono…ecco perché uno dei segreti del Passatore è il muoversi sempre! Mai fermi.. anche corricchiando ma muoversi!
Mancano 15km alla fine! Me lo dice un bimbo Grandissimo che incontro fuori dal suo giardino e mi da il 5…la sua famiglia incita tutti quelli che passano …penso che siamo oltre la mezzanotte e loro sono li…Miticii!
Dopo San Cassiano Brisighella 88,2km una bella salitina duretta ma che precede una discesina che mi lancia negli ultimi 12km!! Cosa sono 12km??? Li faccio ogni giorno spesso come scarico e cerco nel magazzino della mia testa quelle sensazioni da tirar fuori ora… Respira e…respira Nic…tra poco il penultimo ristoro con il cartello del km nr 90! ….Io resto impressionato quando vedo questa cifra.. 90km !!! Lo dico ad alta voce : “hai fatto 90km Nic!!” Penso che ho fatto una roba simile e mi scoppia una risata…Sono cotto! Allegro e ko ma ho una voglia di godermi questi ultimi km incredibile! Al 95° mi rendo conto che posso andare davvero oltre… le crisi sono alle spalle ormai…ora viene il bello! Entrare nella notte di Faenza con l’arrivo li davanti è un’emozione che auguro a tutti di vivere almeno una volta e chi l’ha fatta mi capisce…È la mia terza volta qui..non sarà di certo l’ultima…il crono è alto…ok…non ho centrato l’obiettivo…ok….ho passato 10h 46′ e rotti bellissimi e indimenticabili…Mi sento molto fortunato…Grazie Vita!

Condividi questo post