100 KM PER AMORE…

100 KM PER AMORE…

 

100 km per Amore…….

Se vi chiedo quale è la cosa più folle che avete fatto per amore? Lettere appassionate, serenate, mazzi di fiori o impensabili sorprese? Io vi rispondo di aver corso 100 km, e si, non è uno scherzo né una gara a tappe, ma la mitica Firenze Faenza, l’ultramaratona più affascinante e partecipata d’Italia intitolata al passatore, leggendario brigante del folclore romagnolo.


Sotto il primo caldo sole comparso a Firenze siamo circa 2200 atleti che ci apprestiamo ad affrontare questa bizzarra avventura: non ci spaventa la prima dura salita di Fiesole, non ci lasciamo troppo andare lungo la discesa che ci accompagna ancora assolata fino a borgo san Lorenzo e non ci facciamo intimorire neanche dai ripidi tornanti del famigerato passo della colla; siamo già a metà gara, tecnicamente la parte più dura l’abbiamo corsa ma restano ancora 50 km e la stanchezza si fa sentire.
Fondamentale coprirsi un po di più: cala la notte e il freddo e l’umidità si fanno sentire, indossiamo le lucette che ci fanno sembrare tanti piccoli UFO nel buio e si riparte: tra una chiacchierata con un compagno di corsa e una battuta con le gentilissime persone ai ristori, i km scorrono, non mancano i momenti in cui pensi “chi me l’ha fatto fare?” o “quasi quasi mi ritiro” ma poi passano in fretta e ti ritrovi a coronare un sogno: sei al traguardo, non importa in quanto tempo, non importa come ti sei classificato ma hai vinto una sfida importante, quella con te stessa! Ce l’hai fatta e porterai dentro di te un’esperienza che non dimenticherai mai perché ti renderà una persona diversa….migliore! Visto?
L’amore per la corsa fa fare cose strane come correre per 100 km soprattutto quando è una passione comune con la persona che ami: bisogna avere gambe, testa e cuore, ma se è stata la tua dolce metà a farti conoscere questo particolare lato del podismo e ad incoraggiarti ad intraprenderlo non puoi chiedere di più!…..Grazie Antonio!
Un grosso in bocca al lupo a tutte le “donne di corsa”, ci rivediamo presto, naturalmente alla prossima avventura!!!

Alessandra..

 

Condividi questo post