ANCORA UNA 100

ANCORA UNA 100

 

io
….disteso sul letto, dopo una lunga giornata, al buio, penso e mi rivedo, a distanza di una settimana, nella nottata del “passatore”. Mi vengono i brividi rivivendo, come un film muto, quelle ore buie, silenziose della notte emiliana…………..mi addormento e sogno l’edizione del 2017

Uscito devastato psicologicamente dallo scorso passatore, troppe parole, tanti insulti.

La corsa non è questa, la 100 km più bella del mondo non merita questi strascichi.

Avevo deciso seriamente di non correre più distanze superiori alla mezza maratona, nessuno ci credeva, forse nemmeno io.

Tutto liscio, solo gare relativamente brevi, fino alla fine di aprile quando in una serata mi sono iscritto e prenotato l’aereo…si parte per la terza avventura sulla distanza dei 100 km!!!!

Otto atleti, otto amici pronti a partire tutti con obbiettivi cronometrici diversi, ma tutti decisi a portare a termine questa avventura che quest’anno ci offre un “calore” decisamente al di sopra delle nostre aspettative. Ma poco importa, siamo consapevoli degli ostacoli che affronteremo, clima, salite, vesciche, crampi ecc…

Il racconto della gara è superfluo, tutte le emozioni sono scolpiti indelebilmente nei nostri cuori….Volevo solo ringraziare i miei meravigliosi compagni di viaggio: Gianni Giaquinta, Flavio Giaquinta, Santo Monaco, Flavio Sortino, Claudio Cappello, Angelo Cassarino, Sergio Lo Presti, Inge Poidomani….e le nostre meravigliose fan Laura Massari ed Elisa Milazzo che ci ha seguiti -“inseguiti” per tutto il percorso……..tu

Il prossimo anno, se Dio vuole, ritorneremo, portando anche Massimo e Giorgio che devono saldare dei conti e tutti gli altri, come mio fratello, che vogliono cimentarsi in questa prova di vita……

GRAZIE A TUTTI anche quest’anno possiamo dire io c’ero

Cosimo Azzollini

 

Condividi questo post