CIAO PAPA QUESTO E’ MERITO TUO

CIAO PAPA QUESTO E’ MERITO TUO

 

ciao a tutti,
eccomi qui dopo la fatiche della gara piu bella del MONDO ovvero la mitica 100 km del passatore.
be che dire… sono felice di averla portata a termine, con tempo finale di h14.15.
che dire in queste 14 ore ne ho viste delle belle e di tutto di più.
dopo una lunga giornata d’attesa quella di venerdi e dopo una bellissima dormita ci svegliamo di buon ora e dopo una ricca colazione andiamo in direzione zona partenza,dove si ritira il pettorale. ma ahinoi si ritira dalle 10,30, quindi ce ne ritorniamo in hotel e a preparare le sacche da inviare successivamente sia al passo della Colla di casaglia, punto massimo della salita, 985 mt sia a faenza zona arrivo.
sale l’attesa pian piano che trascorre il tempo, finalmente andiamo a ritirare il pettorale e scopro un piccolo intoppo che mi fa andare su tutte le furie, mi chiedono la tessera societaria che non ho ovviamente con me, perche lasciata in hotel, sul sito l’iscrizione è stata perferzionata con l’invio del mancante certificato medico, quindi tutto ok, ma la responsabile non voleva farmi partecipare, mi è toccato fare un’iscrizione giornaliera che reputo assurda.
cmq ritiro il pettorale e arriva finalmente il gruppo di cv- tolfa con lillo,claudio e michele in assistenza e dalla collina peppe,fausto e giorgio con antonio e lamberto..
sono le ore 14 manca 1 ora alla partenza e sale la tensione, nel frattempo si incontrano amici di lunghe gare il grande nicola zuccarello( che chiudera la gara il un modesto per lui 08,15) poi cè il grande bien sen du che ci immortala con la zucca, c è anche la presenza del generale mauro firmani generale della truppa ed il suo fido assistente-amico-cognato enrico togni.. dopo un loro grande in bocca al lupo si va alla partenza.. che adrenalina ragazzi, la mente vola per un attimo lungo tutto il percorso da fare…..che emozione, che brividi, ci sono persone che gia si conosco e persone mai viste…..bellissimo …. io e la ULTRA MARATONETA LI FARRO prendiamo posto nella griglia di partenza.. ecco ci siamo, parte il conto alla rovescia,, 3.2,1 sparo di cannone.. bellissimo…………… si parte… transitiamo da via dei calzaiuoli fin davanti al mito Duomo che si lasciamo sulla destra.. dopo un po di km per firenze saliamo sulla collina meravigliosa di fiesole, dove si puo ammirare Firenze dall’alto… stupendo.. cammino, il sole si fa sentire fa caldo, tantissimo, preferisco non affaticarmi, siamo su in collina.. non ce uno siffero di vento che sia mai…. andiamo avanti per la nostra strada.. km dopo km parlando con chi ci supera arriviamo al primo traguardo ovvero a borgo san lorenzo km 33.00 le gambe vanno bene corro in scioltezza senza forzare e, anzi risparmiandomi…… ma ancora nn so cosa mi aspetta due km dopo ovvero al 35.. le gambe improvvisamente si bloccano, non avanno piu avanti…. comunico a lilly che non me la sento piu di continuare e che forse mi ritirero.. ero cotto vuoto, non so cosa mi sia successo.. ce chi dice non ho la convinzione di continuare perche sono tanti km, ce chi dice che manca la sostanza a livello alimentare.. sta di fatto che mi fermo sul gradiino di una abitazione e mi metto a pensare su cosa fare, piango.. mi vengono in mente 2000 cose in un battibaleno.. passa patrizia melchior e sergio e mi chiedono cosa mi sia accaduto, transita il menozzi ed anche lui incredulo mi dice arriva alla colla e poi decidi.. la colla dista solo 13 km con 8 di aspra salita.. cosa faccio??? posso mai tradiure la fiducia di li farro???? NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO.. quindi decisdo di ripartire camminando e correndo piano piano.. andiamo incontro alla sera e l’aria non è piu calda come nel pomeriggio.. dopo 2 km si abbassano le sbarre del passaggio a livello.. ci mancava pure questo… attendo il passaggio del treno facendo streching dopodiche riparto…. cerco negli sguardi delle persone accanto a me la forza di ripartire….. poco dopo arrivo ai piedi della colla.. strada di 8km di salita che passa accanto a ruscelli e alberi altissimi… bellissimo si sentono solo i repsitri di noi runner… sono poche le persone che riescono a correre… ma ormai ho deciso di arrivare su in vetta, ho deciso di cambiarmi e riaprtire in discesa sperando di aver superato la crisi….. mentre salgo una ragazza, laura corradini della atletica scandiano che mi riconosce dalla maglia che indosso e dal nome si ricorda che avevo fatto da pacer a sua sorella alla maratona di russi facendole fare il suo best… che bello quando ti danno queste notizie….
arrivo in vetta e trovo antonio e lamberto che mi incitano a riprendere la strada, mi bevo subito un enervitene mi cambio velocementee provo a bere colui che lo scorso anno mi ha fatto sentire male…. il FAMOSO BRODO DI POLLO…(vero LI FARRO???? ) bevo e riparto… riparto??? ma che… ci mancava solo che il pulman che trasporta i ritirati a faenza sia rimasto bloccato tra i guardarail e le macchine parcheggiate, ( altri 10 minuti d’attesa…) avevo voglia di ripartire subito, non so perche ma mi sembrava diessermi ripreso, rigenerato… infatti riparto e le mia gambe girano benissimo, si dira che in discesa anche i cocomeri rotolano, ma le gambe erano sciolte, libere. l’aria fresca era piacevole sul viso, con il nuovo faretto illuminavo la buia strada. ogni tanto lo spegnevo per ammirare a testa in su il cielo stellato, speravo d’incontrare la stella del mio papa che il 30 dicembre è volato lassu in cielo…. invece non l’ho vista perche erano tutte le stelle gli sguardi e i sorrisis che mi faceva il mio papa.. ecco forse è stata questa la mia carica , la mia forza, la mia adrenalina per arrivare giu a Faenza… continuo ad ogni ristoro a bere sto BENEDETTO BRODO DI POLLO, le gambe vanno benissimo, girano, il faretto che illumina la strada forma una specie di occhiale davanti a me ed io cerco di raggiungerlo.. si respira anche una bellissima aria, si sentono profumi di natura bellissimi,si sente il fiuma Lamone scorrere sotto di noi…. i km scivlano via pian piano, al risto del 65 km incontro la ragazza di prima, Laura e gli domando come stava, mi dice cosi cosi, scopro che si sarebbe voluta ritirare,le propongo di seguirmi pian painino passo dopo passo… km dopo km.. suo marito moreno ci seguo dopo ogni 5km e ci scatta delle foto sotto il cartello… le racconto un po di barzellette, ed un po di aneddoti sulla corsa, faccio di tutto per far trascorrere i minuti , di far fuggire via i km….. la mia mente ogni tanto va a li farro, mi domando se avrà gia termninato la sia impresa, va a lillo nel pensarlo felice al suo arri vo e va a fasto e giorgio nel saperli sorridenti durante la gara… penso anche a claudio furlan, michele greco, antonio bianchi e lamberto natalucci gli ancgeli custodi di noi runner….ci siamo arriviamo a brisighella km 88 ultimo ristoro prima di faenza, di dissetiamo e facciamo due parole con il menozzi, con bien sen du e con gelo…. forza ragazzi l’arrivo e un a semplice seduta di allenamento….. arriva il km 95 e si intravedono le prime luci dell’alba,moreno scatta ancora foto sotto ogni cartello, da adesso in poi cè il conto alla rovescia.. ad ogni km, mentre corriamo sulla dritta strada che ci porta sotto al cartello di afenza ci sono galli che cantano ed è tutto un bel dire…. che bello….. ormai ci siamo, faenza è nostra.. arriviamo alla rotatora dove il PASSATORE ovvero stefano pelloni ci attende con il suo fare BRIGANTE… mancano km2.800 ci siamo posso tirare fuori la mia bandiera ITALIANA come senso di appartenenza. Laura è sempre al mio fianco, le dico a chi dedichera questa su imprtesa perche d’impresa si tratta,…. ultimo km siamo in citta… si vede il viale d’arrivo le luci del giorno sono sempre piu evidenti.. bellissimo scenario arriviamo.. per cavalleria mando avanti Laura pronta a prednersi i meritati applausi di suo marito moreno e delle sue amiche di scandiano.. io sono dietro di lei pronto a festeggiare questa mia nuova impresa.. pronto a urlare al mondo tutta la mia gioia e la mia felicita… sto per arrivare sotto la porticina, ma mi manca li farro li all’arrivo ad attendermi, la cerco ma come d’accordo era gia al palazzetto per doccia massaggio e riposo meritato…..
arrivo sventolo la bandiera a mando un urlo pazzesco nella piazza semi vuota per la tarda ora… bellissimo ce l’ho fatta , contro ogni aspettativa ho portato a termine la mia seconda 100 km.. ancora non me ne rendo conto…foto di rito, diploma vino e poi via in taxi al palazzetto per una meritata doccia e un massaggio defaticante.. entro e ti trovo li farro intenta ad aspettarmi…. le domando il suo tempo( ma gia lo sapevo perchè lo avevo letto ……!!!!!) e quando me lo dice le mollo un gran sorriso…..e…….. curiosoni è.. volete sapere altro?????? be dovete aspettare per il continuo….. questo è stato il mio passatore 2014…….
ciao PAPA questo è merito tuo……..

Amedeo Sargolini

 

Condividi questo post