Il passator cortese e un tu lo po’mmagina’ di Marco Secchioni

Il passator cortese e un tu lo po’mmagina’ di Marco Secchioni

Il passator cortese e un tu lo po’mmagina’ l’urtimo mese
tu ci devi pensa’ pe’ tutto l’anno
e sperà che maggio un ti rechi danno
e tu corri du’ maratone di marzo e di aprile
ma quello la’ anche dopo due e c’à da finire
e tu dici “maremma’mpestata ladra, una mezza così dura e un me la sare’mai
aspettata
e tu corri la 50 km. di romagna in 3h e 42’
tu pigli ì tempo e lo mortriprichi pe’ due
e pensi che….

a sant’adriano e tu c’à bisogno d’un piovano
“e mi voglio confessare”!!
“nini se questo e gl’è ì tu andare, dammi retta,va’ a casa a riposare”
noè sor piovano lei e un capisce
quante avventure in un’avventura
quante storie in una storia
questo e resterà nella mi’ memoria
di si’uro e un sarò ì vincitore
ma’n piazza di popolo e finirà i mi’ passatore

 

Anno 1991, il passatore era “campionato mondiale” per me era la sesta edizione consecutiva…un aneddoto; “il fotografo mi aveva appena detto di tornare indietro, per fare la foto mentre tagliavo il traguardo!! lo fulminai con un’occhiataccia, indietro ad uno che ha appena corso 100 Km”

Marco Secchioni

 

Condividi questo post