La mia 100 Km… di Paolillo Giada

La mia 100 Km… di Paolillo Giada

ciao a tutti….
scrivo con un Po di tristezza perché quest’ anno il mio Passatore è finito al 54 km…Ho avuto un compagno di viaggio MERAVIGLIOSO ..Federico Manzi…ci siamo supportati e incoraggiati  sempre….mio marito Alessandro  non vicino ma presente come non mai.stavo bene …nessun dolore…ero al top
Ho avuto la nausea dal 35km…ho tenuto duro fino al 54…ma poi non ne potevo più…
Dicono che  riconoscere il momento in cui dire basta sia da persone mature….
Certo non mi son fatta dare un passaggio in auto…Ma mollare richiede davvero un gran coraggio…
Il Passatore  da quando ti iscrivi  lo fai crescere in te…Sogni il traguardo…sai già la fatica che affronterà…i dolori muscolari…ti alleni…ci credi….
Dicono che non dimostra mai…o si vince o si impara…
Quest’ anno ho  imparato…
Le lacrime son finite…. è tempo di rialzarsi e ripartire ma non prima di aver detto GRAZUE A TUTTI VOI..i vostri VOLONTARI sino i nostri angeli lungo il percorso..sempre pronti con una parola o un gesto di affetto…davvero SPECIALI…se il prossimo anno saro li  sarà anche grazie a loro
un abbraccio…
Giada

Questo è  stato il mio secondo PASSATORE…desiderato …atteso…preparato in maniera diversa  dall’ anno scorso…un passatore speciale perché ero in compagnia di Federico ….entramvi siamo del gruppo 100km di passione…abbiamo condiviso  tutto insieme  gruppo…:esperienze …paure..sogni…”tu cosa metti”…”tu cosa porti”…..A sorpresa entro a far parte delle” 100DONNE X 100KM” un gruppo nato grazie a Mariella DiLeo per dimostrare che il passatore si può fare in autonomia senza l aiuto di auto o bici al seguito…e le 100 Donne ce l hanno fatta!!
E poi arriva il grande giorno..ci si conosce di persona…ci si abbraccia…ci si carica…foto…interviste…tutto ti fa sentire invincibile..
3…2..
1   via!partiti!!!il cuore batte all impazzata…ti chiedi “COSA STO FACENDO???!!!”ma niente…ormai si va…Federico ed io stiamo benissimo..andiamo alla grande…ci sosteniamo…scongiuriamo la pioggia che ci minaccia da lontano…si arriva a Borgo…felici e per niente stanchi..ipotizziamo persino l ora di arrivo…..Ma …purtroppo ..per me …inizia il baratro…si chiama NAUSEA..dal 30 km circa..non ricordo neanche più bene…si impadronisce di me…resisto…lotto….ma al 54 km con la pioggia e il freddo  mi rendo conto che è impossibile per me continuare…guardo  Federico dritto negli occhi..piangendo gli dico”TU DEVI ANDARE!!!ti aspetta la medaglia..ce la farai”… …quel distacco è stato  tristissimo…volevo arrivare con lui…ma il PASSATORE è  così…non è mai scontato ..ed è bello anche per questo..ormai il dispiacere e la rabbia sobo stati elaborati…fanno parte del mio bagaglio di esperienza…Sono orgogliosa del mio Socio perche LUI È  ARRIVATO!CE l ha fatta nonostante tutto…
E come dico sempre #SIAMOTUTTINOTREDAME..si cade …ma ci si rialza e si ricomincia perché c’ è sempre qualcosa di bello da creare …c’è  sempre un nuovo sogno…
Grazie a tutti…grazie ad Alessandro  (mio marito)che mi ha supportato…incoraggiato e  recuperato quando stavo male..GRAZIE a Federico .che c’ è  stato ..c’e’…e ci sarà!!!

Condividi questo post