Riavvolgere il tempo di.. Vigorito Gianfranco

Riavvolgere il tempo di.. Vigorito Gianfranco

Rieccoti Passatore

 

Se la locandina di presentazione dice “la piu’ bella del mondo” una ragione ci sara’

Verrebbe facile abbinarla alla dicitura” le vie del Sangiovese”  ma non basta,le sarebbe riduttivo.

Questa corsa ,non gara , ti attraversa come lei attraversa l’Appennino Tosco-Romagnolo,1000mt di  dislivello: ed e’ un susseguirsi di situazioni ed emozioni che probabilmente in un altro contesto non sapresti cogliere ed assaporare. Passi dall’ euforia dei preparativi ,alla felicita’ nel condividere la partenza , per poi immergerti nei tuoi pensieri : attraversi sogni, fatica , dolori ,sconforto, paure che si rincorrono per poi  riavvolgersi nel tempo.

Ma per magia non molli ,non sei obbligato, hai scelto tu, superando caldo,pioggia,umidita’, nemmeno il cielo ti accompagna con la luna e le stelle verso Marradi, prosegui a sensazione.

Ti sospingono gli sguardi di chi ti e’ a fianco, nel cercare nei tuoi occhi quel sostegno di cui ha bisogno e tu lo rubi dai suoi, dei bambini nei paesi che ti chiedono il cinque , dei volontari ai ristori ,dal brodo e la piada, da chi ti incita scandendo il tuo nome e ti applaude nella notte fonda , fino alla luce del nuovo giorno che sta nascendo sconfiggendo i cattivi pensieri.

La mia corsa si chiude al 75 km,soliti problemi che andremo ad approfondire, i muscoli si fanno sentire.. ma il viaggio prosegue.. camminando e corricchiando ,anche il Garmin mi abbandona al 90 Km, e mi godo gli ultimi 10 km come non mai, conversando con “atleti” che sembrano essere amici di vecchia data. Faenza con le sue lucciole si materializza all’orizzonte 

Al 99,500 km mi fermo e aspetto minuti (mi avevano avvisato che il Claudio Franceschi non era ancora arrivato).possiamo fare la benedetta foto insieme , poi  riparto ,non sapendo …

Ultima curva , ritrovo quei bricioli di energia per correre,

nonostante l’ora c’e’ euforia in piazza ,passo il gonfiabile e …mi emoziono.

… complimenti Gianfranco e come veri  campioni mi 

premiano con la medaglia.

Trovo Zorro (Andrea Zorzan) arrivato un attimo prima.

Una voce scandisce “Vigooooo” 

E’ il Biondo (Claudio Franceschi).. porcaccia ..2 minuti o meno…

Mi sa’ che per la foto bisognera’ … ripeterci!

Per il resto sono numeri crudi: 14h/46′ / 100km ,23 ristori ,1 cambio abbigliamento alla Colla..

 750km  in auto , 2h di treno , 4h di sonno in 48h

                            1000 emozioni.

Per il  proseguo della storia  sarebbe noia.

 

Condividi questo post