UN VIAGGIO LUNGO 100 KM

UN VIAGGIO LUNGO 100 KM

 

IL MIO PRIMO PASSATORE 

26/27 Maggio 2018

100 Km Firenze-Faenza 

FIRENZE la città dove sono nata, MUGELLO dove sono cresciuta, la ROMAGNA che mi ha adottato… un mix perfetto! Quella strada che mille volte ho percorso in auto fin da piccola per andare al mare, dove poi ho trovato l’amore! Che tutt’ora percorro per tornare nel Mugello a trovare la mia famiglia! Mai avrei pensato di correrla… e invece alla tenera età di 33 anni sono qui a raccontarvi un viaggio lungo 100 Km. Il caldo infernale alle 15  in piazza Duomo non ha fatto altro che aumentare le mie preoccupazioni. Soffro molto le alte temperature e spesso non so come gestirle, per questo mi alleno spesso al mattino presto nel periodo estivo. Ma grazie alle rassicurazioni di alcuni amici, con me al via, parto con molto calma, camminando tutte le salite che portano a Fiesole.

Sembra andare tutto bene, arrivo a Borgo molto lucida e affronto le salite che portano fino al passo della colla sempre camminando. Cala il sole e la temperatura si fa più accettabile. Scolliniamo e quando arriva il momento che devo darci dentro ecco che si presenta un mal di stomaco allucinante. A mala pena riesco a camminare. Più volte fino a Marradi ho pensato di mollare ma poi un benedetto thè caldo mi ha rimesso al mondo. E così dal 65 esimo km in poi corro, consapevole di poter portare a casa anche questa medaglia. Dopo 13 ore e 38 minuti ecco l’atteso arrivo in Piazza a Faenza. Un viaggio pazzesco, difficile da descrivere. Il tuo corpo e la tua mente sono invasi da mille emozioni, pensieri, preoccupazioni, gioie, dolori. Istante dopo istante, Km dopo Km, è sempre una sorpresa. A volte va bene, altre meno, ma l’importante è essere consapevoli di non aver mai mollato e aver dato sempre il meglio di te. Un viaggio dentro un viaggio ” LA VITA” e solo chi lo prova può capire come ci si sente! Per questo voglio dedicare ad ognuno di voi 1 km. Cento di voi a cui devo un grazie. Spesso nella vita di tutti i giorni facciamo fatica a contare sulle dita di una mano le persone di cui veramente ci fidiamo e di cui non potremmo fare a meno, ma oggi voglio dimostrarvi che trovarne 100 che anche solo per un attimo hanno dato senso al mio viaggio non è poi così difficile. Infondo anche la vita è un viaggio all’interno del quale poche persone resteranno per sempre mentre altre arriveranno, se ne andranno, magari torneranno ma ognuna di loro ti lascia sempre qualcosa dentro. Chi si ritroverà tra queste 100 vorrà dire che ha lasciato il segno.

Mio marito “MATTEO” che ogni giorno viaggia a mio fianco, mi supporta e sopporta ; mio babbo “Tegame” che mi ha seguito in auto da Borgo San Lorenzo fino a Faenza e che sono certa sarà l’unico uomo che farà parte sempre e per sempre della mia vita ; mia mamma che è stata sveglia in casa fino al mio arrivo. Bellissime le sue parole dopo l’arrivo “è stato peggio di quando ti dovevo partorire”; Mia sorella e miocognato che si son fatti km e km in auto di notte per aspettarmi all’arrivo , rischiando anche di rimanere a piedi ( Bischeri, controllate il motore della macchina ogni tanto )  ; Mia nipote ” Marina” che a Borgo San Lorenzo ha corso 100 metri con me e mi ha chiesto ZIA MA DOV’E’ IL TRAGUARDO ;  I mie fantastici cugini Flavio che mi ha accompagnato alla partenza e la Laurina che al telefono mi ha dato una carica enorme ; Giuly e l’Ale che la sera prima , davanti ad una birretta mi hanno sciolto un pò la tensione e sono state sempre presenti nella mia mente ; Edo che per raggiungermi a Panicaglia e salutarmi in Bici per poco schiatta prima lui di me ( Grande Cuginetto ) ; Claudia e Gaeteno che nel gruppo di whatsapp sono stati sempre in contatto ; Claudia che in piazza a Fiesole mi ha dato un bacione e un abbraccio anche per il mio cuginone Luca . E per restare in tema famiglia , mia Zia Dona che mi è venuta a dare conforto al passaggio dei 32 Km, zia Done, zia Anna, zia Fenny, zia Mafi, zia Iolanda, zio Giò, zio Claudio e zio Lucio che mi hanno sempre pensato e supportato anche se non presenti. Mio suocero , mia suocera e la mia cognatina Susy sempre presenti con il pensiero in ogni nostra impresa .E poi passiamo ai miei compagni di squadra , in primis Paolo e Christian che hanno condiviso con me questa esperienza e che ho sbambocciato bene bene ( vi offrirò da bere ) ; Monica Ricci e Mirko Busignani che ho incontrato durante il percorso e mi hanno incitato ; Matteo Tonelli e Clerici Maurizio che hanno dedicato del loro tempo in questi mesi per allenarsi con me ; e poi altri compagni della Rimini Nord che , se pur con un solo sms , sono riusciti a trasmettermi affetto Daniele Baroni , Davide Ragni , Davide Poggi , Florinda , Ruocco Roberto , Bicio , Stefania, Adele, Matteo Verola, Gilda,Riccardo Lucchi, Claudio Balducci, Edo, Mauro Giannetti, Alfredo, Claudio Barosi, Mauro Bottazzi. Il gruppo della V running sempre connesso prima , durante e dopo la gara Pai , Christian e Annachiara , Diego e Claudia , Dame, Monia, Carmen, Angela, Silvio, Simone, Marco Giannini ; E ancora il Team Gioele fatto di persone fantastiche che pur conoscendo solo da un mese mi hanno fatto sentire come parte di loro da sempre Gioele , Morena , Sergio , Danilo , Federica e Francesco ; I veri amici runner che in questi mesi/anni hanno dimostrato che non conta la canotta che indossi ma bensì la lealtà e la stima FoxDelia , Spada , Boschi ,Christian Salighini  , Davide Sciurti ;e poi Devid il miglior coach del mondo , e Patrick che risolve ogni mio acciacco fisico ( o almeno ci prova , infondo non può far miracoli ). Il porta voce di RomagnaRunner Andrea Martignoni che ha persino corso un pò con me; a coloro che durante il percorso mi hanno regalato sorrisi e parole di conforto Renza Cecconi , La Dona , Andrea Lompi , Franca Innocenti , Delia Costantini ; a chi come me ha corso questa gara e condiviso le mie stesse sensazioni Marta Doko ,Rosi VitaleSerena Becchi , Claudio Guidotti , Luca Guidalotti , Silvia Querzè e lo zio che tutti vorrebbero Luca Casadei. Grazie ad Elisa Benvenuti per il suo abbraccio all’arrivo , e a Luca Cagnani per l’interesse e a lui vanno i miei più grandi complimenti ( sei un Toro ). Alle mie vecchie amiche di scuola che porto dentro sempre con affetto Valentina Bini , Valentina Roselli e Elisa Ragazzini ( poche ma bone ) . E al collega/amico che tutti vorrebbero Christian Pazzini , che per mesi a lavoro ha dovuto sopportarmi !

E poi ci sono i miei Angeli , che mi hanno seguito e protetto dall’alto zio Franco , zio Marino , zio Francesco , il coach Beppe Malevolti e la mia stellina grande ANNALISA !

Scusate se mi sono dimenticata qualcuno ma durante questo lungo viaggio ho perso un pò la memoria … vi dedicherò qualche chilometro della mia prossima avventura. E se non vi fidate contate le persone evidenziate in grassetto , sono proprio 100 !

Ah dimenticavo , UN GRAZIE ANCHE A ME STESSA PER AVERCI SEMPRE CREDUTO !

Pamela Guidotti

http://www.correreovunque.it/2018/05/28/un-viaggio-lungo-100-km/

Condividi questo post