Un viaggio lungo 100km

Un viaggio lungo 100km

 

f85b5d7e4f5Il passatore non é semplicemente una gara, é un viaggio lungo un percorso duro, ma affascinante, lungo gli occhi e gli applausi della gente. Un viaggio dentro noi stessi, che scegliamo di cimentarci in questo appassionante esperienza per diversi motivi, sfidando l’asfalto un km dopo l’altro, col sudore sulla fronte, la passione nel cuore, la fatica nei muscoli e con gli occhi pieni di lacrime, da trattenere magari a fatica, una volta giunti a Faenza…

Al termine del nostro viaggio, distrutti dalla fatica, pieni di dolori e senza più una briciola di energia, felici o delusi della prestazione, godiamo delle emozioni appena vissute, quasi spiaciuti di essere  ”già” arrivati.
Una domanda vorrei fare agli oltre 2700 partiti con me da Firenze, sabato 28 maggio 2016: contiamo le ore, i minuti, i secondi, i km, i ristori, i momenti di crisi, ecc…avete mai contato le emozioni che proviamo durante questo viaggio chiamato Passatore? Un numero infinito, vero?
Grazie a tutti. ..grazie a chiunque abbia contribuito alla realizzazione del Passatore… grazie a mia moglie Chiara (mia musa ispiratrice), ad Andrea, Ivan e Gabry, amici infaticabili al mio fianco…grazie a chi mi ha seguito sul percorso e da casa, grazie Maurizio Riccitelli, che con le tue parole di stima, mi dai forza nei momenti difficili,  grazie agli amici che han corso con me… grazie Passatore, é stato un bel viaggio lungo 100km…

Marco Ferrari

 

Condividi questo post